Login

Il Padiglione 'Jellyfish'

Pubblicato da
Oddblip
il 28 settembre 2013
Debutto di Zaha Hadid nel panorama architettonico londinese con il suo primo edificio pubblico permanente

Articolo tratto dal blog di Domenico Olivero

Si ha l'impressione che l'architetto di origini irachene Zaha Hadid stia dappertutto, un po' come il prezzemolo.

Ha gia' ricevuto il Premio Pritzker, il piu' grande riconoscimento a cui un architetto puo' aspirare, il corrispondente del Premio Nobel per l'architettura.  E' conosciuta su scala globale, i media ci presentano in continuazione i suoi progetti di edifici e oggetti di design.  

Tuttavia in Inghilterra Zaha Hadid doveva ancora lasciare il suo segno con una struttura permanente. Il suo Centro Acquatico progettato per le passate Olimpiadi, la famosa struttura che ricordava la pancia di una balena, era una struttura temporanea in seguito smantellata.

Zaha Hadid debutta nel panorama architettonico londinese con un con una struttura che la stampa inglese ha descritto come una medusa (jellyfish in inglese) gigante che attacca una villa palladiana o anche come la tenda di un gazebo sballottata dal vento. 

Inaugura oggi 28 settembre il nuovo padiglione  della Serpentine Sackler Gallery di Londra.

Questo nuovo luogo espositivo, una piccola palazzina neoclassica in Kensington Gardens, amplia gli spazi della Serpentine con oltre novecento metri quadrati, affiancati anche da un bel bar e un ristorante. Si trova a pochi minuti a nord dall’edificio della storca Serpentine. Il nome è stato scelto in omaggio ai sostenitori del progetto Mortimer e Theresa Sackler.

L’intervento di ristrutturazione ha una forte differenza stilistica, una grande “tenda” bianca che si avvolge sull’antica struttura ottocentesca, in un fresco abbraccio Hayescromatico.

Per l’occasione due mostre in antitesi temporale, la novantenne Marisa Merz e il giovanissimo Adrián Villar Rojas, a cui si aggiunge un intervento audio sul Serpentine Bridge, opera dell’autrice messicana Valeria Luiselli, la prima di una serie di passeggiate dedicata allo spazio fra la Serpentine e la Sackler.

Photo credits Luke Hayes

Argomenti

  • Pittura
  • Fotografia
  • Fashion & Style
  • Corsi e Concorsi
  • Video, Cinema e Musica
  • Illustrazione
  • Libri d'Arte
  • Tecnica
  • Mostre
  • Design

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved