Login

Il caso Winckelmann - di Marina Petronio

Pubblicato da
Roberto Savi
il 27 giugno 2014
Uno dei più famosi casi giudiziari d'Europa nella Trieste del Settecento

 

Il giorno 8 giugno dell'anno 1768 fu assassinato a Trieste J. J. Winckelmann, "Principe del Classicismo", il più celebre storico dell'arte antica, conosciuto in tutta Europa. 

Il delitto, avvenuto nel principale albergo della città, la "Locanda Grande", alimentò molte fantasie ed ipotesi, puntando l'attenzione soprattutto sull'omosessualità di Winckelmann e sulle sue frequentazioni. 

L'autore del delitto, Francesco Arcangeli, che si trovava per caso alla "Locanda Grande" nello stesso periodo di Winckelmann, subì un'orribile pena di morte per il suo misfatto, esecuzione che ebbe luogo sulla pubblica piazza, di fronte alla "Locanda Grande", alla stessa ora in cui presumibilmente compì l'omicidio. 

Tutta questa vicenda, che ha affascinato a lungo scrittori e commediografi, suscita ancora molti interrogativi e dubbi che le pagine di questo libro intendono svelare e sciogliere. 

 

 

Marina Petronio è nata a Trieste dove si è laureata in Lettere classiche e dove risiede. Pubblicista, traduttrice, è autrice di articoli, saggi e traduzioni prevalentemente dal tedesco ed in ambito teatrale e musicale. 

 

 

 

Titolo: Il caso Winckelmann 
Autore: Marina Petronio 
Editore: Palombi Editore
Pagine: 160
Costo: €.12,00
Isbn: 978-88-6060-577-1

 

 

Argomenti

  • Pittura
  • Fotografia
  • Fashion & Style
  • Corsi e Concorsi
  • Video, Cinema e Musica
  • Illustrazione
  • Libri d'Arte
  • Tecnica
  • Mostre
  • Design

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved