Login
pagina 7 di 32

"E se il Forum fosse la moderna osteria?"

Argomento libero - Aperto da: Paolo - 15.03.2011 23:29
post visto 39925 volte
#218813 17.03.2011 20:35
Dicono che quella sopra in tutte le osterie,sia stata fatta dietro questa di Cezanne ,nessuno sa chi ha fatto quella sopra?
#218816 17.03.2011 20:44
Picasso coppia spagnola davanti al osteria
#218818 17.03.2011 20:52 (Modified: 17.03.2011 20:58 by Paolo)
E questo sapete chi e?
#218820 17.03.2011 21:04
E anche la capella sistina....

Nel Giudizio Universale si tolse qualche “sassolino” immortalando chi lo criticava; Minosse, orecchie d’asino e un serpente che gli morde i genitali, è Biagio da Cesena, cerimoniere papale che, sprezzante, giudicò la Cappella Sistina -causa i nudi ritratti- “degna d’osteria
#218822 17.03.2011 21:09

"La sbornia di Noè" - Michelangelo


STORIA DEL VINO Si pensa che la Vitis Vitifera, la specie di vite con cui si fa la maggior parte del vino moderno, si sia sviluppata intorno al 7500 a.C. nella regione transcaucasica che oggi corrisponde all'Armenia e alla Georgia. Da allora fino all'era classica, la cultura della vite si diffuse in quasi tutti i paesi del mediterraneo e giunse fino al medio oriente. Si pensa che Muscat e Syrah siano i vitigni più antichi del mondo, come indica la stessa etimologia dei loro nomi. I reperti archeologici fanno risalire i primi esperimenti di vinificazione nel periodo neolitico (8000 a.C.): in Turchia, Giordania sono stati rinvenuti enormi depositi vinaccioli che suggeriscono che le uve venissero spremute. Al tempo, tuttavia, il vino si faceva da uve selvatiche, mentre le prime prove di qualche attività di viticoltura vengono dalle Georgia 3000 anni dopo, nell'età della Pietra. Le prime testimonianze della pratica della viticoltura ci giungono dalla Genesi (cap.9) quando Noè, finito il diluvio universale, attraccò a terra, piantò la vite e si ubriacò del suo vino.


#218825 17.03.2011 21:17 (Modified: 17.03.2011 21:18 by Paolo)
Arcimboldo
Per secoli, la sua è stata considerata una “pittura da osteria”, perché richiamava le insegne che nel Cinquecento dovevano attirare gli avventori nei locali dove si beveva e si mangiava. E in effetti ancora oggi le opere dell’Arcimboldo sono spesso presenti nella pubblicità e sul web: perché è un’arte delle meraviglie che non lascia indifferenti, ma stupisce, diverte, emoziona e stimola la curiosità. Milano, la città dove il pittore nacque nel 1526, gli dedica una grande mostra che promette di avere un grande successo di pubblico: oltre trecento opere provenienti da vari musei del mondo ripercorrono il suo percorso artistico e restituiscono l’atmosfera culturale meneghina cinquecentesca.
#218827 17.03.2011 21:36
(@EQWork)5242b3c53edb3546195ca3ad(EQWork)
paolopittor
Gemelli d'osteria
#218829 17.03.2011 21:56
Caravaggio
Non solo i rozzi pescatori del litorale galileano, ma anche personalità più complesse, segnate dal peccato, come san Matteo, accoglieranno la chiamata di Cristo. Giustamente celebre è la Vocazione di san Matteo dipinta dal Caravaggio per la chiesa romana di San Luigi dei Francesi, dall'effetto fortemente teatrale grazie alla larga fascia di luce che scende da destra. La tela occupa un'intera parete laterale della cappella in cui si trova, e l'ambientazione in ciò che sembra un'osteria nonché i costumi contemporanei del gruppo a sinistra dovevano scioccare i tradizionalisti in questa cappella in una chiesa di centro città, dove - vicino all'immagine di un tavolo comune a cui siede il pubblicano Levi con amici di dubbia onestà - viene celebrata la liturgia eucaristica! Cioè, rifiutando il linguaggio aulico del suo tempo, Caravaggio allestisce un'osteria in chiesa, obbligando chi va a Messa a stare gomito a gomito col ragazzo chino sul denaro, dagli abiti scomposti, che sembra ubriaco o drogato; coll'amichetto effeminato di Matteo, che si appoggia familiarmente al futuro apostolo;
#218862 18.03.2011 17:11
Bevitore d'assenzio..Picasso

"Il vostro etilometro non fermera la nostra sete"proverbio triestino

Ma avete mai bevuto assenzio?
#218867 18.03.2011 18:24 (Modified: 18.03.2011 18:26 by Silvia)
Io proprio non riesco a vedere tutta 'sta inutilità dei forum, anzi.
Solo, dipende da come li si usa, come per qualunque altra cosa...

Mentre guidavo in A14 mi è venuto in mente questa idea, solo per ipotesi:
nell'area tecnica del forum sarebbe bello se ci fosse un topic (bloccato) in rilievo con il link http://www.equilibriarte.org/columns/questioni-di-tecnica
che porta a tutti gli articoli già pubblicati sulla tecnica

Penso che potrebbe essere utile e in più funzionerebbe anche da volano verso la risorsa degli Articoli
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved