Login
pagina 1 di 4

"...Voi che ne pensate?? Dubbi, deleghe e pensieri all'asta sul senso delle cose che vediamo"

Arte Contemporanea - Aperto da: Valentina - 07.10.2013 11:34
post visto 6802 volte
#254205 07.10.2013 11:34

In giro su Facebook mi è capitato di inciampare su questa affermazione:

"Non sono di certo una che di arte ne capisce poco o nulla, ma di questo voi che ne pensate?"

con link ai vincitori del premio Celeste ed ai commenti sottostanti...

 

La cosa mi ha fatto riflettere per un po' e così prima di dirvi cosa ne penso io, mi son chiesta anche io, voi che ne pensate???

#254223 08.10.2013 07:54

Io credo che non ci sia bisogno di intendersi d'arte per accorgersi delle brutte cose che hanno fatto vincere.

Prima di tutto vorrei sfatare il fatto che per gustarsi un'opera artistica, bisogni intendersene.

E' una affermazione orribile che snatura l'arte di per se.

Per il premio celeste, che dire? sono un po' di anni che ha preso una brutta china e si è venduto. :)  niente di nuovo!!!

per rendersene conto meglio, basta guardare dai primi vincitori ad oggi la differenza e leggere il curriculum delle varie giurie.

Dopo il premio arte e il premio Cairo, si sono ingoiati poco alla volta tutti i premi che davano un senso all'arte italiana e alla sua tradizione... adesso non siamo più nessuno.

#254233 08.10.2013 11:57

Di certo l'analisi di Nicoletta non fa una piega, l'arte italiana sta venendo inglobata da quella straniera, i premi son sempre stati dei trampolini più o meno interessanti ed oggi sembrano onestamente solo gli ennesimi riconoscimenti ad artisti dal destino segnato...

Conosco bene il Celeste e come ho scritto anche altrove, non credo ci sia nessun tipo di magheggio, son professionisti seri e son certo che le cose siano state portate avanti in maniera assolutamente trasparente.

Probabilmente molto semplicemente prima di partecipare a qualcosa (qualsiasi cosa) si dovrebbe un attimo valutare e studiare da chi è comporta la giuria... tutto qua

#254237 08.10.2013 22:52

Mi spiace far riferimento ad un altro sito, ma su Artribune si svolse tutta una interessante discussione proprio sul Premio Celeste e, in generale, sulla trasparenza dei Premi. Di fatto si diceva: se chi vince o è selezionato lavora per gallerie che hanno come curatori gli stessi membri della Giuria, si può parlare di oggettività nelle scelte? Nel bando di concorso non ci sono limitazione agli artisti, quindi non ci sono di certo truffe, ma quali sono le reali possibilità per gli artisti sconosciuti? Il Pres. Bruciati disse che il 75% dei lavori era di bassissimo livello, e magari è vero. Io personalmente, ormai, ho tratto le mie conclusioni su tutti i Premi, e francamente mi spiace molto, perchè ho capito che non esistono i trampolini di lancio ed è un vero peccato.

 

#254240 09.10.2013 12:43

Nessun problema per i riferimenti ad altri siti :) Artribune fa editoria e la fa benissimo, noi abbiamo una comunità, son cose differenti, mai sentito di entrare in concorrenza con loro, tra l'altro da quello che dici della discussione di cui parli, hanno perfettamente ragione e la tua analisi è assolutamente lucida.

Probabilmente ci son pochissime possibilità di vincere premi simili, sarei portato a dire nessuna, ma comunque il tuo lavoro viene visto davvero (so per certo che guardano e valutano tutto) da professionisti ed addetti ai lavori.

Non vincerai di certo se sei una perfetta sconosciuta, ma se il tuo lavoro colpisce qualcuno dei giurati, può comunque diventare una chance :)

Se si guarda in questa ottica, credo sia un premio assolutamente interessante, se si guarda con l'idea di dare una svolta alla propria esperienza artistica o farci magari soldi, allora credo sia uno sguardo sbagliato :) 

#254242 09.10.2013 14:27

A me il sito del Premio Celeste piace molto, e mi sono iscritta. Scambio  pareri con gli artisti, vedo i lavori degli altri e ne sono contenta. In generale credo che tu abbia ragione, ma mi piacerebbe coltivare il sogno che per tutti ci sia una possibilità, e che possa emergere un artista sconosciuto a cui sia data veramente la chance di far vedere le proprie opere, se se lo merita. Descrivo il mio concorso ideale per artisti emergenti:

1) Solo per chi non ha contratti con Gallerie o rapporti con curatori parte della Giuria (e già la vedo difficile!)

2) Senza limiti di età, perchè l'arte è libera;

3) GRATIS, e pagano solo quelli che verranno selezionati (così non avrò più la sensazione spiacevole di pagare le tartine che si mangiano i premiati!);

4) Niente Premi in denaro, ma una mostra Personale in uno Spazio Pubblico importante, e non in una Galleria privata, dove l'aspetto commeciale è ovviamente un ostacolo.

Queste sono solo delle idee basate sulla mia esperienza. Nell'ultimo concorso nazionale a cui ho partecipato, ha vinto un pittore iperealista, per altro bravissimo, che ha di fatto copiato una fotografia molto famosa. Adesso: a me spesso dicono che si ricerca l'originalità e la novità, e poi vedo queste cose. Che devo pensare?

#254243 09.10.2013 14:46

Laura sfondi una porta aperta :) 

...e comunque seguici, perché abbiamo un paio di progetti che somigliano moltissimoooooooo a quello che sono i tuoi desideri ;)

eheheh

#254244 09.10.2013 15:30

Ottimo!! A proposito, il sito  mi piace molto, avete fatto un gran lavoro!

#254245 09.10.2013 16:24

wow, finalmente anche qualcuno di quelli entusiasti che lo dice :D di solito succede che quelli contenti mi ringraziano e contattano in privato e quelli scontenti lo pubblicano a 4 colonne :D

Fa piacere Laura :) Grazie

#254254 10.10.2013 13:03

"non credo ci sia nessun tipo di magheggio"

Peccato che guarda caso gran parte dei finalisti appartengono alla scuderia Bruciati, infatti alcuni commenti che seguono indicano che invece il "magheggio" c'è stato eccome...

Sarà un caso?

Poi invece se non si vuole vedere che in Italia le cose sono pilotate, a beh, ma allora questo è un altro discorso.

Sempre fermo restando che gli autentici allocchi sono quelli che tutti gli anni si iscrivono a questi concorsi....

ck

politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved