Login
Pubblicato da
Luca Mesini
il 28 maggio 2018

Cirque Bidon e il bisogno di poesia

L'Arte di strada ha una verità da esprimere e niente da nascondere. Attira molto, a istinto, perquanto le scelte quotidiane che ci riguardano sono dirette in tutt'altra direzione. Se prendiamo una fotografia del Cirque Bidon ci sentiamo ovviamente immersi e sovrastati da un sentimento di pace, pari eguale alla fotografia di un agriturismo quando si parla di vacanze o fine settimana in campagna (molte copertine di dischi new age e di musica classica hanno cavalcato lo stesso tema, non sempre corrispondendo le immagini in musica). Nei Saloon e nelle Fiere sovente ci sono spazi dedicati a queste rappresentazioni che liberano il cuore da ossessioni e stress e ricoverano l'animo dell'uomo alla Poesia di corpo e sensi. Proviamo a conoscere un aspetto di questo ritmo lento che si snoda nelle relazioni di strada e negli spettacoli in Piazza prendendo al volo la Tournée italiana del Cirque Bidon, che sarà qui da noi a partire da Giugno...

Traiamo spunto per questo approfondimento direttamente dall'articolo che così ce li presenta :)

Una ricerca per immagini ci riporta (probabilmente) anche al fondatore l'amabile (se almen non li avete mai visti limitandoci alla poetica visiva da saggio costruttore di sogni) François Rauline – un articolo del 2013 con begli scatti d'autore – il sito facebook e... la Tournée del 2018 :)

Dall'11 giugno al 5 settembre 2018 se Vi capita non perdeteli: non corrono.

Lo spettacolo di quest'anno – e rudimenti sul Nuovo Circo Contemporaneo :)

Non per tediarVi un rimando al nostro articolo sul Cirque du Soleil e infine... la BELLISSIMA storia Video :)

Questi carri che viaggiano uno in fila all'altro, con i tempi della cultura contadina per non dire medievali (certo, possono portarci anche alla poetica di “Non ci resta che piangere”) e la curiosità che brama dai singoli individui che partecipano questo stile di vita, si avvicina per certi versi a chiunque di noi anche nell'ottica che abbiamo studiato su “la casa su misura”.

Sicuramente aldilà del primo impatto emotivo, v'è ragione nello saper conversare (oltre alle note abilità circensi) la vita rurale e agreste ergo animale (cavalli, galline, animali domestici) e non passa inosservato il forte rapporto incerneriato sulla conoscenza delle persone che incontri per strada, Paesi e soprattutto piccole frazioni che trovi (non è una carovana d'autostrada).

Cosi si dona a questi Autori Artisti particolari in viaggio circa 6 mesi l'anno? Da mangiare, pane e salame, vini e prodotti locali, magari tisane, altri addobbi o pensieri per la casa – la loro casa libri e disegni :D ... in cambio di spettacolo e magia.

E quindi ... alla ricerca del CIRQUE BIDON e che la poesia – in questi tempi dove i valori si scontrano fra loro, qualcosa ben c'insegni... un po' di maturità e l'Unione.

Che ne sarebbe, di questa e ogni altra realtà – senza Unione? ...pensiamoci e, avendone cura, badiamoci.

BONUS

Dal Blog di Gianluca Gentilini un particolareggiato incontro :) La STORIA. Nei contesti de Festa internazionale di Circo e Teatro di Strada (qui edizioni passate).

commenti

Per commentare ed interagire devi registrarti

Following

Followers


politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved