Login
Dal blog di Luca Mesini il 02 settembre 2012 Genesi e identità: le ragioni del cammino del disegnatore
Partendo dalla Genesi di un lavoro, possiamo comprendere il filo che “tesse” l'uomo al suo tempo, creando un “collegamento” fra quello che vive e quello che fa. Ogni creativo per imago, quindi poniamo ogni disegnatore, ha un “suo corredo” - il corredo, la dote, le virtù, eppoi, volendo usare delle parole che portano dietro se stesse altri significati, lo “stigma”, la “passione”, il “destino” di un...
Read More...
Dal blog di Luca Mesini il 29 agosto 2012 Esegesi dei sentimenti vs. disegno e design
Solitamente tutti noi disegnamo per delle ragioni che “ci dànno”, poi, infine, il disegno finito, una volta messe a dovere secondo la nostra competenza le sue funzioni. Il “disegno” - come forma espressiva, è come se fosse “una natura” (quindi una forma spiritualmente animata e viva del pianeta Terra come appunto è la Natura) che, una volta visto nascere un uomo o una donna, cerca “un uomo e/ o un...
Read More...
Dal blog di Luca Mesini il 10 luglio 2012 Inaltera, dolcezza
Ogni artista solitamente ha dei compiti e dei doveri - l'arte consta nell'impegnarsi a fare “ad arte” le cose ch'insegue, per viaggiare affianco al “valore“ che queste cose devono competere a se stesse - senza maschere. Poichè sono i nostri occhi severi, et inoltre i sensi tutti, fra i quali l'udito, sovrappiù a chi non ha purtroppo occhi per vedere delle imago, che permettono di darci l'atto ...
Read More...
Dal blog di Luca Mesini il 24 giugno 2012 Il ratto di Psyche - omaggio a William Adolphe Bouguereau
Da che mondo è mondo, un artista cerca bellezza. Sophia Loren ha detto (senza che ci sia bisogno di andare a saperlo da lei, ovviamente, ma la cito, essento un “simbolo“ di femminilità catartico per quello che è stato l'immaginario popolare) che nella vita si soffre molto, per amore - e lei risoffrirebbe lo stesso, dovesse ricominciare. Ma è di questa sofferenza, che parla il “dialetto“ della vita...
Read More...
Dal blog di Luca Mesini il 19 giugno 2012 Il canone di mesinilio lucanio
Ordunque: da molto tempo io esigo una “sensazione”. La sensazione è un “avvertimento”, un “istinto”, un “codice di lettura” che abbiamo “dentro” e che ci comporta delle scelte, inseguendo – poi – una direzione (che è naturalmente la conseguenza diretta di tutte le nostre scelte: “fatta la tal scelta, andiamo lì”... etc.). Mi sono, pertanto, persuaso che non esista una regola, ma un gesto. E che da...
Read More...
Dal blog di Luca Mesini il 06 giugno 2012 Il codice - lectio sulla funzione della linea
Avendo ricevuto recentemente la considerazione di un artista contemporaneo che ammiro, e che ho potuto “condividere” - alla speme della sua generosità, ascoltandomi questo “testo” (in verità una Missa da lui composta amabilmente) http://www.youtube.com/watch?v=6rJm_fkwsrw, (testo della cui beltà si possa tanquillamente dire che possa ispirare tanti sentimenti d'ognuno al punto da definirlo un lavo...
Read More...
Dal blog di Luca Mesini il 05 giugno 2012 Equilibrio e funzionalità estetica
A latere: “Angelo a decollo verticale” del poeta settecentesco umbro et pittore romantico lucchese (per via del Nome) mesinilio lucanio lupetto cerbiatto II amelie. Ordunque equilibrio e funzionalità estetica sono le ricerche fondamentali di tutti gli artisti. Dipendono e sono, pertanto, influenzate e connotate da, potete ben immaginare, tutti gli insiemi soggettivi che caratterizzano il backgroun...
Read More...
Dal blog di Luca Mesini il 11 aprile 2012 Le radici svelate dello stile del disegno
Non mi pare possibile non interrogarsi sul perché delle cose, vieppiù quando ci rendiamo conto che “fare qualcosa” nasce da un'intuito che, maturatosi nel tempo al rigo di quella mimosa, diviene - poi, nel fiore che si sposa a quelle azioni che ne confutano il germoglio, nel bene e nel male, contraccendo la radice pulsazionale del nucleo motivazionale ed esistenziale di un uomo. L'attività e la pr...
Read More...
Dal blog di Luca Mesini il 29 marzo 2012 Back in Black AC/DC: disegnarlo
Potrei tornare più volte su questo brano musicale, per mie ragioni proprie e soggettive - ma quel che mi premeva dire, era solo - disegnarlo. Quando s'interviene su un tema di questo tipo, non varchiamo territori diversi da quelli Wagneriani, la furia ch'insiste scalda i tendini e freme i bollori dei muscoli, che vibrano alla ricerca della pazzia della linea quanto potrebbe essere stata la richies...
Read More...
Dal blog di Luca Mesini il 28 marzo 2012 Disegnare la musica
Sono anche di moda, questi “esercizi-eventi” - che dànno poi viva prolusione a “critiche“ che esplodono (quindi esplorano, aprendole e analizzandole) le “question” sull'argomento. Certamente, disegnare la musica facendo vedere il risultato finale, risulta ancora più soggettivo ed ermetico di quanto non lo sia - invece - poterlo vedere nascere. Vedendolo nascere è molto più semplice cercare di intu...
Read More...

Following

Followers


politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved