Login

Giuseppe Settino

Il segreto - cap. 3 il 11 settembre 2013
Se a quattordici si è ancora immaturi per dar di colore, a sedici il ragazzo si fa omo. “Maestro, credo che sia giunto il tempo a che anch'io impari l'arte del colorire, perché se così non fosse, allora è giunto il tempo che io me ne vada, che mi trovi un altro che mi 'nsegni a colorire”. Mastro Gallinaccio resta un po' così, ma sapeva che prima o poi quelle parole sarebbero arrivate ...
Il segreto - cap. 2 il 10 settembre 2013
Sebastiano, che di colori ne capisce ormai tanto, dice che il maestro ci ha un segreto e che non lo vuol rivelare a nessuno. Quand'egli lo aiuta a preparar i colori l'ha visto che ci ha da parte, e tenuta ben nascosta, una bottiglietta, e che quando s'avvede che nessuno lo guardi con gli occhi, ne versa un poco nelle tinte. Lui dice che senza questa mistura li colori vengono spenti e non si ...
Il segreto il 10 settembre 2013
Il ragazzo, da subito mostrava capacità notevoli in disegno. I pittori guadagnano bene: guarda mastro Gallinaccio, così chiamato per via del suo strano cappello, con una specie di cresta rossa che gli pende sempre da un lato, prende almeno 20 scudi a pala, è a volte ne fa più di venti in un anno; e poi lavora poco e non si sporca, il più lo fanno gli allievi, che lui tratta come sguatt...
Merimee: The art of painting in oil, and in fresco il 07 settembre 2013
Dal libro di Merimee - The art of painting in oil, and in fresco -, da cui Jacques Maroger ha tratto alcune delle sue ricette presenti nel suo libro, ho estratto e liberamente tradotto alcune ricette sugli oli siccativi e sulle vernici. Ho sicuramente commesso molti errori, spero solo di ortografia, ma laddove ce ne fossero anche di interpretazione, vi chiedo cortesemente, ancora una volt...
Le formule degli antichi maestri (Jacques Maroger) il 02 settembre 2013
Questi scritti sono stati tratti dalla seconda parte del libro di Jacques Maroger: “The Secret Formulas And Techniques Of The Masters“. Ho cercato di prestare la massima attenzione alla lettura e alla traduzione dei testi, tuttavia, sia per il mio “scarso inglese”, sia per le personali interpretazioni che ho dovuto dare a certe espressioni, potrebbero presentarsi diversi errori e/o catti...
E il 2012? il 10 aprile 2013
28 settembre 2011, è la data del mio ultimo post nel blog. Qualcuno, forse, si sarà chiesto il perchè di questa lunga assenza ... forse, ma forse no. Anzi, sicuramente no. Perchè no? si chiederà qualcuno. Perchè ho il sospetto che il 2012 non sia realmente esistito. Come posso affermare una cosa del genere? Semplice: un po' di tempo fa mi sono accorto che la matita era rimasta della stessa lunghez...
colori da mangiare il 28 settembre 2011
Circa trent’anni fa, più o meno il periodo a cavallo fra il liceo artistico e l’università, dipingevo molto e mi venivano facilmente certi toni che poi, quando ripresi a dipingere dopo più di vent’anni, non riuscivo ad ottenere più. Sicuramente mi ero (e lo sono ancora) arrugginito, ma le miscele le ricordavo bene e il metodo anche, ma sulla tela uscivano delle tinte alquanto diverse, sporche e fa...
ancora vermeer il 15 settembre 2011
Ecco un'altra foto del lavoro dell’atelier di Vermeer. Mi piacerebbe discutere della tecnica di questo grande pittore, chiunque è interessato alla sua tecnica esecutiva, può commentare in questo post, io risponderò volentieri.
Copia di Vermeer il 03 settembre 2011
Sto procedendo, se pur lentamente vista la scarsità di tempo a disposizione, con la copia del vermeer. Eccovi altre due immagini del lavoro di questa mattina. Sto usando bianco di piombo e nero d'avorio su un fondo grigio, la tecnica l’ho già descritta in un post precedente(la parte colorata è solo di prova è ho intensione di riprenderla con il monocromatico) .
La prima volta che fui curioso il 31 agosto 2011
Mi ricordo di quando la mia casa era ancora sull’albero; per andare dai miei vicini saltavo da un ramo ad un altro senza mai toccare terra, a volte mi aiutavo con qualche liana, altre, mi buttavo direttamente su una fronda dell’altro albero; ero molto abile, non sono mai caduto a terra. Sul mio albero avevo tutto quello che mi serviva: il cibo era appeso ai rametti più piccoli, mentre il letto era...
politica editoriale note legali FAQ chi siamo pubblicizzati servizi

Copyright © 2013 EQUILIBRIARTE All Rights Reserved